La cultura si fa digital

Dalla collaborazione tra Alinari e Google Cultural Institute, la piattaforma digitale dedicata alla tutela e alla promozione della cultura online che ospita la mostra digitale “Antichi mestieri e costumi d’Italia” (oltre 50 immagini in bianco e nero che ripercorrono lo stile di vita e il modo di lavorare di fine ‘800 in Italia) nasce una nuova App mobile per dare alle persone la possibilità di esplorare gli Archivi anche in mobilità.

Scaricabile gratuitamente da Play Store, l’App degli Archivi Alinari dà accesso a due nuove mostre digitali con immagini e contenuti inediti: Italy in food e La Grande Guerra.

Italy in food è un omaggio all’Expo di Milano. Oltre 80 immagini, in bianco e nero e a colori, dalla metà dell’800 a fine XX secolo, raccontano i cambiamenti del nostro vivere quotidiano attraverso il tema del cibo. Dalla produzione della pasta, ai mercati di strada, alla prima forma di grande distribuzione, dalle immagini calde e colorate del gusto mediterraneo, ai momenti di svago e convivialità attorno al cibo.

La Grande Guerra, invece, è un’affascinante esposizione dedicata alla prima Guerra Mondiale, con oltre 80 immagini catturate sul fronte, nelle trincee, sui monti e nelle città, che ritraggono i soldati e i civili nel tragico frangente bellico. Semplici soldati, ufficiali, cittadini che diventano fotografi per testimoniarne l’orrore.

 

Fondata a Firenze nel 1852, la Fratelli Alinari è la più antica azienda al mondo nel campo della fotografia e della comunicazione per immagini. La nascita della fotografia e la storia dell’Azienda sono legate da un percorso comune di evoluzione e crescita, testimoniato oggi dall’immenso patrimonio di oltre 5 milioni di fotografie conservato da Alinari: dai dagherrotipi ai moderni fotocolor; dai negativi su lastra alle pellicole, oltre ad album, macchine fotografiche, cornici ed una importante biblioteca di Storia della Fotografia. Una documentazione imprescindibile per la storia, la cultura, la società, l’industria, l’arte, il paesaggio, ecc., dalla metà dell’800 ai giorni nostri, sull’Italia, l’Europa ed il mondo intero.

Nel 1852 Leopoldo Alinari, con i fratelli Giuseppe e Romualdo, fondava a Firenze il laboratorio fotografico cuore di quella ditta che ancora oggi porta il suo nome: era l’inizio di un’esperienza unica che, specializzatasi nei temi del ritratto fotografico, delle vedute di opere d’arte e di monumenti storici, riscosse un immediato successo nazionale e internazionale.

Oggi Alinari è un marchio che garantisce un secolare bagaglio di esperienza nella fotografia unito a un’aggiornatissima professionalità nel mondo digitale.
Il patrimonio fotografico, digitalizzato ad altissima definizione, è disponibile attraverso il sito http://www.alinariarchives.it

Alinari produce ancora oggi riproduzioni fotografiche stampate a mano direttamente dai negativi originali su vetro. La sua Stamperia d’Arte è l’unica ancora attiva al mondo ad utilizzare l’antica tecnica artigianale della collotipia.

Google Cultural Institute

Avviato nel 2010, il Google Cultural Institute si occupa di sviluppare tecnologia con l’obiettivo di promuovere e preservare la cultura online. Tutti i progetti del Google Cultural Institute sono frutto di collaborazioni strette con importanti partner italiani e internazionali: musei, fondazioni, siti di interesse culturale, archivi e altre istituzioni che gestiscono i contenuti di cui sono proprietari all’interno delle piattaforme tecnologiche messe a disposizione da Google.

Tra i progetti più recenti ad opera del Google Cultural Institute vi è la realizzazione di un archivio di Mostre Digitali. A partire dalla fruttuosa collaborazione con la Fondazione Nelson Mandela e l’Archivio Yad Vashem, che ha reso accessibili online migliaia di documenti, si è giunti ad ottobre 2012 al lancio di 42 mostre online che raccontano alcuni degli accadimenti storici che hanno segnato il XX secolo, da diversi punti di vista. Le oltre 700 mostre ad oggi disponibili sul sito del Google Cultural Institute sono solo l’inizio di un percorso che ci auguriamo di portare avanti nel tempo, approfondendo nuovi temi, soggetti e periodi storici di riferimento. Attraverso queste mostre, il Google Cultural Institute persegue l’obiettivo di accrescere il numero di informazioni di natura culturale disponibili online, in linea con la missione stessa di Google.

 

Anita Pezzotta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...