Gambero Rosso 2015_Guida Milano

Se bisogna aspettare fino all’autunno prossimo per scoprire le “tre forchette” della guida Gambero Rosso 2015, è possibile invece sapere fin da ora il contenuto della 24esima edizione della guida Milano, dedicata, per l’appunto, alla ristorazione meneghina.

Oltre 1400 gli indirizzi, tra cui 180 novità per un ventaglio di proposte che spaziano dalla tradizione gastronomica ai nuovi concept internazionali.

Confermate le 6 Tre Forchette: Trussardi alla Scala (MI) con lo chef Luigi Taglienti; Ilario Vinciguerra da Gallarate nella bellissima villa liberty che ospita il suo ristorante Ilario Vinciguerra Restaurant; Da Vittorio della famiglia Cerea a Brusaporto (BG); Dal Pescatore di Canneto sull’Oglio (MN) della famiglia Santini; il Devero Ristorante del Devero Hotel a Cavenago di Brianza (MB) con lo chef Enrico Bartolini e il ristorante Villa Crespi di Orta San Giulio (NO) con Antonino Cannavacciuolo al primo posto assoluto come punteggio totale (94) e per la cucina (55),

Per la categoria trattorie, si impone un nuovo Tre Gamberi: Un posto a Milano (MI) con lo chef Nicola Cavallaro e la sua idea di chilometro zero, coltivata nel contesto della Cascina Cuccagna.

Per quanto concerne i premi speciali, il Devero di Bartolini si aggiudica anche il miglior servizio in sala d’albergo, mentre il miglior servizio in sala per la ristorazione va a Sadler.

I premi per formule innovative vanno per la Pausa Gourmet alle Cantine California, per Aperitivi & Dopocinema a La Cieca, nella sezione Catering & Delivery a M’Ama Food.

Novità dell’edizione 2015 dedicata a Milano, il premio Gusto & Salute, assegnato allo chef Pietro Leemann del ristorante Joia e alle sua idea di cucina salutare, equilibrata e golosa.

 

Gambero Rosso 2015 – Guida Milano, i premiati:

Tre Forchette
 Villa Crespi – Orta San Giulio;
Dal Pescatore – Canneto sull’Oglio (MN);
 Devero Ristorante del Devero Hotel – Cavenago di Brianza (MB);
 Ilario Vinciguerra Restaurant – Gallarate (VA); Da Vittorio – Brusaporto (BG);
 Trussardi alla Scala – Milano.

Due Forchette 
Miramonti l’Altro;
 Mistral del Grand Hotel Villa Serbelloni; 
Al Gambero;
 Pinocchio;
 A’ Anteprima;
 Cracco;
   Piccolo Lago; Sadler;
 Vun dell’Hotel Park Hyatt Milano; Lanterna Verde;
 Il Sole Ranco;
 Villa Feltrinelli;
 Villa Fiordaliso; Antica Osteria del Teatro; 
Andrea Berton; Il Luogo di Aimo e Nadia; San Martino.

Tre Gamberi 
Caffè La Crepa – Isola Dovarese (CR);
 La Locanda delle Grazie – Curtatone (MN);
 La Madia – Brione (BS);
 Osteria del Treno – Milano;
 Un Posto a Milano – Milano;
 Osteria della Villetta dal 1900 – Palazzolo sull’Oglio (BS).

Tre Bottiglie 
Al Donizetti – Bergamo;
 Tre Mappamondi
Iyo – Milano.

Premi Speciali 
I grandi classici
Bice – Milano;
 Boeucc Antico Ristorante – Milano;
 Cucina delle Langhe – Milano;
 Don Lisander – Milano;
 Giannino – Milano.

Formule innovative
 Pausa Gourmet
  Cantine California – Milano;
 Aperitivi & Dopocinema
 La Cieca – Milano;
 Catering & Delivery
 M’Ama Food – Milano.

Miglior servizio in sala
 Sadler – Milano.

Miglior servizio in sala d’albergo 
Devero Ristorante del Devero Hotel – Cavenago di Brianza (MB).

Botteghe dell’anno 
Fior di Latte – Milano; 
OUT OF Gluten – Milano;
 Sherbet Gelateria – Corbetta (MI).

Premio gusto & salute
 Pietro Leemann del ristorante Joia – Milano.

 

Anita Pezzotta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...